Cirò Rosso DOC

#doc #rosso #secco #fermo #calabria #gaglioppo

Se l'uva è prodotta nei soli comuni di Cirò e Cirò Marina, il vino può riportare in etichetta la menzione “Classico”.

Qualora le tipologie Classico e Superiore siano invecchiate per almeno due anni, è possibile aggiungere la menzione “Riserva”.

Il territorio della denominazione Cirò DOC si sviluppa dalla costa del Mar Ionio fino a circa 10 km nell'entroterra ed è per lo più collinare. Il terreno è prevalentemente sabbioso e poco profondo, con una moderata presenza di sali trasportati dalla brezza marina. Il clima è tipicamente mediterraneo, con estati calde e secche, inverni miti e poco piovosi.

Profilo

Il colore nei vini giovani è rosso rosso rubino di varia intensità, ma col passare del tempo emerge una una tipica tendenza al granato. Il profumo è vinoso e caratterizzato da note vegetali e speziate. Al gusto è secco, tannico. Con l'invecchiamento acquista una piacevole morbidezza.

Abbinamenti

Il Cirò Rosso può essere bevuto a tutto pasto, con piatti poco impegnativi di verdure e carne. Da provare anche con piatti a base di peperoncino e formaggi stagionati.

Pillole

Disciplinare
  • registrazione: - DOC
  • categoria vino: rosso
  • anidride carbonica: fermo
  • residuo zuccherino: secco
Zona di produzione
  • regione: Calabria
  • provincia: Crotone
  • comuni: Cirò, Cirò Marina, Crucoli, Melissa
Tipologie
  • Cirò Rosso
  • Cirò Rosso Superiore
  • Cirò Rosso Superiore Riserva
  • Cirò Rosso Classico
  • Cirò Rosso Classico Superiore
  • Cirò Rosso Classico Superiore Riserva
Vitigni
  • Gaglioppo 80-100%
  • altre uve idonee 0-20%
Produttività massima
  • quintali/ettaro: 115
  • ettolitri/quintale:
Alcol minimo
  • Cirò Rosso / Classico: 12,5%
  • Cirò Superiore: 13,5%
Servizio
  • temperatura: 16°C / 61°F
  • bicchiere: calice medio
  • longevità: 2-5 anni
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook
Facebook Pagelike Widget
Happy wine!