Sforzato di Valtellina

#docg #rosso #secco #fermo #lombardia #nebbiolo

Lo Sforzato di Valtellina DOCG è un vino rosso passito secco prodotto in Valtellina, in provincia di Sondrio. Il nome "Sforzato" deriva dal verbo "sforzare", cioè prolungare forzatamente la maturazione dell'uva prima di conferirla in cantina.

I grappoli, dopo essere stati ben puliti, sono messi ad appassire su appositi graticci posti al riparo dalla pioggia, dove perdono gran parte della propria acqua ed aumentano la concentrazione zuccherina. L'operazione di appassimento dura circa 3 mesi e, pertanto, si protrae fino al mese di gennaio dell'anno successivo alla vendemmia.

Una volta vinificato, il vino viene fatto invecchiare per almeno 20 mesi, di cui 12 in botti di legno.

Ambiente

La Valtellina si estende in direzione est-ovest in un territorio prettamente montuoso. E' circondata a nord dalle Alpi Retiche, con cime che superano i 4.000 m, e a sud dalle Alpi Orobiche, meno imponenti.

La viticoltura è sviluppata sul lato nord della valle, quello completamente esposto al sole, tra i 300 e i 700 m di quota. A causa delle forti pendenze la maggior parte dei vigneti è disposta su terrazzamenti artificiali, in taluni casi  difficili da raggiungere, tanto da dover ricorrere a sistemi a rotaia durante la vendemmia. Nonostante l'aspetto impervio e poco funzionale, questa struttura caratterizza fortemente l'uva poiché i vari terrazzamenti, essendo realizzati in sassi, garantiscono mediamente una temperatura in vigna maggiore di circa 4°C rispetto a quella registrata in valle e un'escursione termica tra il giorno e la notte considerevole, compresa tra i 10 e i 20°C.

Il terreno, prevalentemente costituito da rocce granitiche sfaldate, ha una altissima permeabilità. La scarsa ritenzione idrica che, in alcuni periodi dell'anno è causa di siccità, costringe inoltre le vigne a sviluppare radici molto profonde per assorbire l'acqua necessaria. Queste condizioni permettono di produrre vini di alta qualità, di elevato contenuto zuccherino e, di conseguenza, elevato titolo alcolometrico.

Profilo

Il colore è rosso rubino intenso con riflessi granato. Dal bouquet molto ampio emergono note di frutta matura, confettura, note speziate di cacao, tabacco e caffè; a seconda della durata dell'affinamento emergono più o meno intense le piacevoli note legnose. Al gusto è secco, strutturato, di grande morbidezza.

Abbinamenti

Lo Sforzato di Valtellina DOCG è un vino adatto a tavole di prestigio, con piatti adatti a sottolineare il carattere nobile del Nebbiolo. Si abbina molto bene con i prodotti della tradizione valtellinese come i Pizzoccheri, la polenta Taragna, il salume Bresaola e il formaggio d'alpeggio Bitto. E' inoltre adatto con la carne rossa stufata o arrostita, nonché con la selvaggina.

Pillole

Disciplinare
  • registrazione: 1968 DOC 2003 DOCG
  • categoria: vino rosso
  • anidride carbonica: fermo
  • residuo zuccherino: secco
Zona di produzione
  • regione: Lombardia
  • provincia: Sondio
  • territorio: Valtellina
Tipologie
  • Sforzato di Valtellina
Vitigni
  • Nebbiolo 90-100%
  • uve locali non aromatiche 0-10%
Produttività massima
  • quintali di uva per ettaro: 80
  • ettolitri di vino per quintale: 0,5
  • ettolitri di vino per ettaro: 40
Alcol minimo
  • Sforzato di Valtellina: 14,0%
Servizio
  • temperatura: 18°C / 64°F
  • bicchiere: calice ampio
  • longevità: 10-20 anni
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook
Facebook Pagelike Widget
Happy wine!