Friuli-Venezia Giulia

Il Friuli-Venezia Giulia è una regione del nord-est Italia, peculiare per il tuo particolare territorio e per la storia che l'ha vista protagonista nel corso dei secoli, territorio di confine a contatto con realtà culturali diverse rispetto alle altre regioni. Il territorio è per metà pianeggiante (la pianura a sud) e per metà collinoso-montuoso (le alpi carniche a nord).

La parte alta della pianura, cosiddetta dei Magredi, è costituita da depositi permeabili di ciottoli e ghiaie ed ha un aspetto arido, mutato solo in parte a seguito dell'utilizzo delle moderne tecniche di irrigazione. La parte bassa invece, costituita da depositi alluvionali impermeabili ove riaffiorano i corsi d'acqua provenienti dalle Alpi, è caratterizzata da un paesaggio più rigoglioso. Il clima è di tipo marittimo nella parte esposta sul mare, temperato nella fascia collinare e di tipo alpino nella parte montuosa.

Vitigni autoctoni e locali

  • 8% Friulano 
  • 4% Refosco dal Peduncolo Rosso 
  • 3% Glera Lunga 
  • 2% Verduzzo Friulano 
  • 2% Glera 
  • 2% Ribolla Gialla 
  • 1% Gewürtztraminer 
  • 1% Malvasia Istriana 
  • 1% Schioppettino 
  • 1% Picolit 

Vitigni internazionali

  • 25% Pinot Grigio 
  • 15% Merlot 
  • 7% Chardonnay 
  • 7% Sauvignon 
  • 7% Cabernet Franc 
  • 3% Cabernet Sauvignon 
  • 3% Pinot Bianco 
  • 1% Pinot Nero 

Regione

  • popolazione: 1.215.973 (2018)
  • superficie: 7.924 km²
  • montagne 43% / colline 19% / pianura 38%

Vigneti

  • 2017: 22.920 ettari (stabile)
  • 2016: 22.920 ettari (stabile)
  • 2015: 22.920 ettari

Produzione vino

  • 2017: 1.639.058 ettolitri - 71,5 ettolitri/ettaro (-12%)
  • 2016: 1.856.412 ettolitri - 81,0 ettolitri/ettaro (-2%)
  • 2015: 1.886.561 ettolitri - 82,3 ettolitri/ettaro

Classificazione

  • vini DOCG e DOC 37% / vini IGT 37% / vini generici 26%
  • vini rossi 23% / vini bianchi 77%

Fonte: Istat 2018

Il Friuli-Venezia Giulia è una regione che offre una grande varietà di vini, da un lato valorizzando uve autoctone e locali, come Picolit, Friulano, Refosco dal Peduncolo Rosso e Verduzzo, dall'altro lato offrendo una propria interpretazione di famosi vitigni internazionali. La viticoltura si è concentrata in quattro grandi aree che ricalcano l'orografia territoriale e che, per certi versi, evidenziano le tipicità locali: la fascia costiera, la pianura interna, la fascia collinare orientale e il Carso.

Fascia Costiera

Le sponde dell'alto Adriatico delineano una lunga fascia di territorio, un centinaio di chilometri, compresa tra il confine con il Veneto, a ovest, e il Carso, a est. Qui, quasi impilate una dopo l'altra, troviamo una serie di macro-denominazioni che, più o meno, condividono le stesse uve: Friuli Latisana DOC, Friuli Annia DOC, Friuli Aquileia DOC e Friuli Isonzo DOC.

Pianura interna

Nella parte alta della pianura, oramai abbastanza lontani dal mare, il paesaggio cambia completamente il proprio aspetto. Tre grandi fiumi - Meduna, Cellina e Tagliamento - sono i principali complici di questa trasformazione territoriale: l'altissima permeabilità dei suoli e le grandi distese di sassi, che amplificano le escursioni termiche tra il giorno e la notte, consentono di produrre vini con un alto profilo organolettico. Le tre denominazioni di riferimento sono Lison DOCG, Lison-Pramaggiore DOC e Friuli Grave DOC. Le prime due sono interregionali e, per la verità, possono dirsi più Venete che Friulane, la terza è invece estesa a tutta la pianura.

Fascia collinare orientale

Il cuore pulsante della regione è rappresentato dalle colline orientali. In provincia di Gorizia sono pressoché disposte lungo il confine con la Slovenia e non sono molto alte, mentre in provincia di Udine acquistano maggiore slancio, quasi a volersi proteggere dai freddi venti provenienti dalle vicine Alpi. Le denominazioni di riferimento - 3 DOCG e 2 DOC - sono ampiamente note: Colli Orientali del Friuli Picolit DOCG è basata su uve di Picolit, Ramandolo DOCG è basata sul Verduzzo Friulano, Rosazzo DOCG è invece basata sul Friulano; le macro denominazioni Friuli Colli Orientali DOC e Collio Goriziano DOC tutelano un'ampia gamma di vini, sia bianchi che rossi.

Carso

L'estremo orientale della regione, corrispondente alla provincia di Trieste, è la parte di finale di un grande altipiano che si estende in Slovenia, il Carso. Il territorio presenta una duplice peculiarità che rafforza la specificità dei vini locali: il suolo ed il vento. Il suolo (ma soprattutto il sottosuolo) è dominato dalle formazioni calcaree; se, da un lato, sono le maggiori responsabili della siccità dei terreni, dall'altro lato amplificano le benefiche escursioni tra il giorno e la notte. Il vento invece è una presenza costante, talvolta di notevole intensità, che garantisce pulizia dell'aria e grande igiene dei grappoli d'uva. La denominazione di riferimento è Carso DOC (o Kras in sloveno).

Vini DOCG

Vini DOC

  • Carso 
  • Collio Goriziano / Collio 
  • Friuli Annia
  • Friuli Aquileia 
  • Friuli Colli Orientali
  • Friuli Grave 
  • Friuli Isonzo / Isonzo del Friuli 
  • Friuli Latisana
  • Lison Pramaggiore 
  • Prosecco 

Vini IGT

  • Alto Livenza 
  • Delle Venezie 
  • Venezia Giulia 
Happy wine!